Colorazioni in immunofluorescenza

L’immunofluorescenza, come l’immunoistochimica, è un metodo altamente specifico per la rilevazione di determinati antigeni presenti nel tessuto o nelle cellule da esaminare. Su una sezione di tessuto o su cellule opportunamente preparate, si pone l’anticorpo specifico per l’antigene da analizzare. Otterremo così una reazione immunitaria antigene-anticorpo. Si possono utilizzare sia anticorpi direttamente coniugati a molecole fuorescenti (fluorocromi, ad es. FITC, TRITC, PE, ecc.) ed in questo caso si parla di immunofluorescenza diretta, oppure la reazione antigene anticorpo viene evidenziata utilizzando un secondo anticorpo, coniugato ad un fluorocromo, specifico per il primo anticorpo, in questo caso si parla di immunofluorescenza indiretta. Il campione così “colorato” sarà poi analizzato mediante microscopio a fluorescenza o microscopio confocale.



Color 27


Color 28


Color 29


Color 30

Torna a inizio pagina