Ghiandole esocrine

Le ghiandole esocrine sono formate da una parte secernente detta
adenomero, e una parte che drenerà il secreto verso l’esterno, chiamata dotto escretore.

Le ghiandole esocrine possono essere classificate secondo diversi criteri.

a. In base al numero di cellule che compongono l’adenomero: avremo così
ghiandole unicellulari e ghiandole pluricellulari

b. In base al numero e alle ramificazioni dei dotti escretori. Se un singolo adenomero è drenato da un unico dotto escretore abbiamo una
ghiandola semplice. Se invece più adenomeri sono drenati da un solo dotto escretore abbiamo una ghiandola ramificata. Se i dotti escretori drenanti sono più di uno e convergenti gli uni negli altri e quindi in un dotto escretore comune abbiamo una ghiandola composta.

c. In base alla forma dell’adenomero. Se l’adenomero è allungato con un lume abbastanza evidente abbiamo le
ghiandole tubulari. Un caso particolare di ghiandole tubulari sono le ghiandole tubulo-glomerulari rappresentate unicamente dalle ghiandole sudoripare. Se l’adenomero è rotondeggiante con un lume piccolo e quindi molto poco evidente abbiamo una ghiandola acinosa. Se l’adenomero è rotondeggiante, grande e con un lume ben evidente abbiamo una ghiandola alveolare. Nel caso di ghiandole ramificate o composte possiamo avere una combinazione di adenomeri tubulari con adenomeri acinosi (ghiandole tubulo-acinose) o con adenomeri alveolari (ghiandole tubulo-alveolari).

d. In base al tipo di secrezione:
  • Secrezione merocrina: il rilascio del secreto avviene attraverso la membrana citoplasmatica lasciando la cellula perfettamente integra (esocitosi), ne sono esempi la parotide, il pancreas esocrino, le ghiandole salivari.
  • Secrezione apocrina: con il secreto si ha perdita di parte del citoplasma, circondato da membrana plasmatica, che così diventa parte integrante del prodotto di secrezione. Fanno parte di questo gruppo la ghiandola mammaria (limitatamente al meccanismo di secrezione dei lipidi), le ghiandole sudoripare a lume ampio.
  • Secrezione olocrina: si ha quando il secreto viene espulso nel dotto escretore mediante la disintegrazione della cellula stessa, sono un esempio di questo tipo di secrezione le ghiandole sebacee.

e. In base alla natura del secreto (solo per le ghiandole merocrine):
sierose (se il secreto è formato prevalentemente da proteine e acqua), mucose (se il secreto è formato prevalentemente da glicoproteine e acqua) e siero-mucose (miste).

f. In base alla loro collocazione topografica, quindi
intraepiteliali ed extraepiteliali (che a loro volta si dividono in parietali ed extraparietali).



Ghiand esocr 1


Ghiand esocr 2


Ghiand esocr 3


Ghiand esocr 4


Ghiand esocr 5


Ghiand esocr 6


Ghiand esocr 7


Ghiand esocr 8


Ghiand esocr 9


Ghiand esocr 10


Ghiand esocr 11


Ghiand esocr 12


Ghiand esocr 12b


Ghiand esocr 13


Ghiand esocr 14


Ghiand esocr 15


Ghiand esocr 16


Ghiand esocr 17


Ghiand esocr 18


Ghiand esocr 19


Ghiand esocr 20


Ghiand esocr 22


Ghiand esocr 24


Ghiand esocr 25


Ghiand esocr 26


Ghiand esocr 27


Ghiand esocr 28


Ghiand esocr 29


Ghiand esocr 30


Ghiand esocr 31


Ghiand esocr 32


Ghiand esocr 33


Ghiand esocr 34

Torna a inizio pagina