Tessuto muscolare liscio.
Il tessuto muscolare liscio è formato da singole cellule lunghe da 20 µm a 0,5 mm con un nucleo ovale centrale ben evidente. Il muscolo liscio è sotto il controllo del sistema nervoso autonomo e dell’apparato endocrino. Il tessuto muscolare liscio genera due tipi di contrazione, una “ritmica”, in cui si rilevano impulsi periodici che si diffondono a tutto il tessuto, e una “tonica”, che dà alle pareti viscerali uno stato di contrazione parziale detto “tono muscolare”. Generalmente, in questo tessuto muscolare riscontriamo una velocità di contrazione minore rispetto agli altri tessuti muscolari, con la capacità, però, di mantenerla per lungo tempo e con una spesa energetica relativamente bassa. Le fibrocellule muscolari liscie, a seconda della loro funzione, assumono una posizione spaziale diversa. Nei vasi hanno un andamento circolare, così da creare un insieme di anelli che possono facilitare il movimento ritmico. Nei visceri e nei grossi organi cavi, invece, le fibrocellule muscolari liscie ,assumono, generalmente, un andamento circolare, più interno, e uno, ortogonale rispetto al primo, a disposizione longitudinale, più esterno. Questa organizzazione permette una maggiore tenuta dei visceri e facilita il movimento del contenuto viscerale nel suo percorso, grazie ai movimenti peristaltici della parete. In alcuni organi cavi, come la vescica urinaria e l’utero, le lamine muscolari assumono un andamento meno regolare e formano un fitto intreccio così da avere, oltre alla funzione di supporto e di contrazione tipica di ogni tessuto muscolare, anche il compito di facilitare l’estensione nello spazio e quindi di aumentare la capacità di contenimento dell’organo stesso. Questo tipo di tessuto muscolare è detto “plessiforme”.


Liscio


Liscio 1


Liscio 2


Liscio 3


Liscio 4


Liscio 5


Liscio 6


Liscio 7


Liscio 8

Torna a inizio pagina